novembre: 2018
L M M G V S D
« ott    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

Lasagne alla crema di cipolle

20180107_130002Le cipolle, un piatto povero da sempre, da cui nasce il detto “mangiare pane e cipolla”! L’alimento capace di far piangere anche la persona più allegra e felice, ma senza di lei la cucina non sarebbe la stessa. Base di molti piatti tra cui il famosissimo fegato alla venezianao la genovese napoletana.  Ma anche cruda, soprattutto la cipolla di Tropea o la cipollaTreschietto sono deliziose. Ne esistono di molte varietà, ognuna un sapore diverso e ognuna si abbina meglio ad un piatto che ad un altro. Ma perchè elencare solo il lati negativi delle cipollee fa piangere, è aspra, lascia un alito orribile, ma nessuno mai ne elenca i benefici che non sono solo quelli di insaporire i nostri piatti ma contiene vitamine, zuccheri, carboidrati ed è un pozzo di azioni benefiche tra cui quella di essere antitumorale, diuretica, aumenta il metabolismo, sollecita gli ormoni del buon umore e chi più ne ha più ne metta. Da qui ho voluto provare una ricetta, che non sia la solita ricetta classica che si prepara con le cipolle ma una un po’ strana e da qui mi è venuta l’idea: “e se provassi una lasagna?”. Non sarà certo un piatto da presentare in una cena di gala ma sicuramente i vostri commensali rimarranno sicuramente soddisfatti.

Ingredienti per 6 persone:

Per il condimento: 1,5 kg di cipolla dorata,  olio extravergine q.b., parmigiano reggiano q.b., burro q.b., sale q.b., pepe q.b.

Per la besciamella: 100 gr di burro, 100 gr di farina, 1 l di latte, Sale q.b., pepe q.b. o Noce moscata q.b.

Per la pasta: 600 gr di farina, 6 uova, 1 cucchiaio di olio extravergine q.b.

Preparazione:

Mondate e tagliate a fette non troppo spesse le cipolle,

20180107_091612

     20180107_092720Fate scaldare sul fuoco una pentola con un po’ di olio extravergine e quando ben caldo aggiungete le cipolle e fatele rosolare bene.

20180107_092911

      20180107_093006Mescolate spesso, per evitare che si attacchino,

20180107_093104

salate, pepate, aggiungete 1/2 mestolo di acqua calda o del brodo vegetale e proseguite la cottura a fuoco lento per circa 50 minuti/ un’ora mescolando di tanto in tanto.

20180107_095919

Una volta pronte le cipolle, preparate la pasta all’uovo , secondo la ricetta descritta, tirate la pasta e tagliatela a losanghe della grandezza desiderata.

pasta-alluovo

     pasta-fresca

 tagliatela a losanghe della grandezza desiderata.

20140530_120108

Finita la preparazione della pasta, preparate la salsa bechamel secondo la ricetta descritta. Mettete a scaldare il latte in un pentolino, nel frattempo sciogliete il burro in una pentola a quando sciolto e ben caldo aggiungete la farina e

20180107_103918

      20180107_103923

mescolate con una frusta creando un roux.

20180107_103956

      20180107_104041

solo a questo punto aggiungete il latte ormai caldo. Continuate a mescolare, salate, pepate e portate a cottura.

20180107_104336

Finito la preparazione della salsa bechamel , versate le cipolle ormai intiepidite nel bicchiere di un mixer e frullate, aggiungete a filo un po’ di olio e

20180107_104645

        20180107_104743

e continuate a frullare sino ad ottenere una crema omogenea. Appena pronta unitela alla salsa bechamel e mescolate bene. 

20180107_104925

Potete cominciare a questo punto il confezionamento delle lasagne. Imburrate leggermente una teglia da forno e

20180107_105524

cospargete sul fondo un velo di crema. Fate il primo strato di pasta, coprite con la crema e aggiungete una generosa spolverata di parmigiano grattugiato.

20180107_105817

Aggiungete un altro strato di pasta e continuate sino ad ottenere minimo i cinque piani di pasta. Terminate spolverando con il parmigiano e i fiocchetti di burro.

20180107_111033

Mettete a cuocere nel forno caldo a 200° per circa 30 minuti sino a quando si sarà formata sulla superficie una bella crosticina dorata.

20180107_124836Togliete la lasagna dal forno, lasciatela riposare una decina di minuti

20180107_124907

dopo di che impiattate e servite.

20180107_130002

Lascia un Commento