20121203_204716La pasta frolla è una delle preparazioni di base della pasticceria, viene usata soprattutto per la preparazione di crostate, pasticcini e biscotti, molti dolci hanno per base questa pasta ricca di burro ma leggera croccante e profumata che quasi si scioglie in bocca. Ha origini molto antiche, infatti pare che già intorno all’anno mille venisse usata un impasto molto simile. Tra la fine del seicento e l’inizio del settecento fu perfezionata e cominciò ad essere usata per le più svariate preparazioni dolciarie. Già dal nome si capisce che è un impsto molto friabile, non dura, fatta con farina, burro, zucchero uova, mescolate in prporzione variabile e poi cotta in forno. E’ il burro che regala alla pasta la sua tipica friabilità (più ne mettiamo più è morbida) dato che la preparazione è priva di lievito, normalmete si usa la regola di 1:2, questo significa che il burro deve essere metà della farina. Le uova sono responsabili della sua consistenza, se usiamo solo i tuorli otterremo un impasto più friabile mentre se la vogliamo un po’ più croccante aggiugeremo un albume. La cosa più imprtante è la scelta della farina, dobbiamo usare un tipo di farina “debole”, quindi non useremo una farina per la panificazine o farina Manitoba.  Un’accortezza per ottenere una perfetta pasta frolla impastatela il più velocemente possibile senza farla scaldare e va fatta riposare in frigo prima di usarla.

Ingredienti:

500 gr di farina, 250 gr di burro, 90 gr di zucchero, 90 gr di zucchero a velo, 1 pizzico di sale, 1 bustina di vanillina, 1 uova, 1 tuorlo, scorza di limone grattugiata.

Preparazione:

Fate ammorbidire il burro lasciandolo fuori dal frigorifero un paio di ore prima del suo utilizzo. Disponete su una spianatoia la farina a fontana. Amalgamate il burro a pezzi e lo zucchero.

Frolla (1)

Piano piano tutti gli ingredienti. Impastate più velocemente possibile per evitare che l’impasto si surriscaldi troppo.

Frolla (2)Ricoprite con la pellicola e lasciatela riposare almeno 30 minuti prima del suo utilizzo. Stendete la pasta e trasferitela in una teglia precedentemente imburrata e infarinata. Sebbene l’impasto della frolla è un impasto grasso si potrebbe anche evitare di imburrare la teglia in quanto non si attaccherebbe, ma è sempre consigliabile farlo per far si che il grasso faccia da conduttore di calore e cuocia bene la vostra pasta frolla anche nella parte sottostante. Cuocete nel forno preriscalato a 180° per circa 30 minuti.

Per non far gonfiare la pasta durante la cottura potete anche riempire la superficie con fagioli secchi stesi su un foglio di carta da forno o, ancora, cuocere la base appoggiando sulla pasta una teglia di una misura leggermente più piccola.

2 thoughts on “Pasta frolla

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *