20160411_201103Parlando di Spagna non si può fare a meno di nominare la Paella. La Paella è un piatto tipico spagnolo che nasce a Valencia e pian piano si è poi diffuso in tutto il mondo. La Paella nasce come un piatto povero, cucinato con gli avanzi dei banchetti reali e serviti poi in grandi recipienti. Il nome deriva non dagli ingredienti di cui viene preparata ma dal tipo di pentola in cui viene cotta: una grande padella di ferro dal bordo basso e dotata di due maniglie che tutti erroneamente denominano “Paellera”. La Paella Valenciana si prepara con il riso (il riso da utilizzare è il riso “Bomba” o riso “Senia”, praticamente introvabile in Italia. Pertanto potete sostituirlo con del riso “Parboiled”), verdure, lumache (con l’andare del tempo sono state poi eliminate) e carni bianche. Il tutto con l’aggiunta di paprika e zafferano. La particolarità del piatto è che il riso viene cotto nel brodo caldo e non va mai girato, tanto che a termine cottura il fondo sarà leggermente bruciacchiato. Con il tempo sono nate poi le varianti alla Paella valenciana come la “paella de marisco” fatta con lo stesso procedimento ma con la sostituzione delle carni con i molluschi. Per gusti un po’ più decisi potete optare per la paella mista che viene preparate e servita con carne e pesce cucinati insieme. La tradizione vuole che la paella venga servita e consumata direttamente dal contenitore dove viene servita. Quale vino abbinare a questa prelibatezza spagnola? ma naturalmente Sangria.

Ingredienti per 4 persone:

400 gr di riso tipo parboiled, 500 gr di vongole, 500 gr di cozze, 12  gamberoni, 2 calamari, 400 gr di pollo, 400 gr di coniglio, 20 gr di polpa di maiale, 4 salsicce, 1 peperone rosso, 3 pomodori, 200 gr di piselli, 6 spicchi di aglio, 1 grossa cipolla, 2 bustine di zafferano, 1 cucchiaio di paprika, 1 ciuffo di prezzemolo, olio extravergine q.b., sale q.b.,  pepe q.b., fumetto di pesce q.b.

Preparazione:

Cominciate con il preparare il   fumetto secondo la ricetta descritta aggiungendo gli scarti della pulizia dei pesci. Lasciate a mollo in abbondante acqua salata le vongole in modo da farle spurgare dagli eventuali residui di sabbia. Pulite le cozze raschiando bene la superficie ed eliminando il bisso. Pulite i calamari, con un movimento deciso staccate i tentacoli dal corpo, eliminate la cartilagine ed infine eliminate gli occhi e il becco centrale. Pulite quattro dei gamberoni lasciando intatti gli altri. Sciacquate il tutto sotto l’acqua corrente. Infine tagliate i  calamari ad anelli. 20160411_174901   20160411_175030     Con gli scarti dei pesci preparate un fumetto secondo la ricetta descritta. Portate a bollore una pentola di acqua, praticate sul fondo dei pomodori un taglio a croce

20160411_145650

e non appena l’acqua sarà pronta, tuffate dentro i pomodori e aspettate che l’acqua riprenda il bollore, fate cuocere alcuni istanti dopo di che scolate i pomodori e

20160411_150158

     20160411_150454adagiateli in una ciotola con acqua fredda e ghiaccio per bloccare la cottura, una volta raffreddati spellateli.

20160411_150503

     20160411_150719Tagliate i pomodori spellati, tagliateli a spicchi ed eliminate la polpa,e tagliateli a striscioline.

20160411_174813

     20160411_175104Tritate la cipolla e mondate gli spicchi di aglio. Versate l’olio nella classica padella per paella, versate un po’ di olio, un cucchiaio di cipolla tritata e 3 spicchi di aglio.

20160411_173109

Fate rosolare il tutto e quando l’olio sarà ben caldo aggiungete le vongole e fatele aprire avendo l’accortezza di toglierle dalla padella man mano che si aprono in modo che quelle che si aprono prima non cuociano troppo rispetto alle successive, allo stesso modo fate anche con le cozze.

20160411_173711

          20160411_173944

Aperte tutte le valve, fate rosolare nello stesso olio anche i gamberoni.

20160411_174622

Raccogliete il tutto in un piatto e tenete da parte

20160411_174637


     20160411_174808

A questo puto non resta che rosolare anche il resto die pesci puliti in precedenza.

20160411_175030

     20160411_175057

Finito la rosolatura, toglieteli dalla padella e teneteli da parte insieme a quelli cotti in precedenza raccogliendo anche il sugo di cottura.

20160411_175755

Preparate ora gli altri ingredienti, pulite il pollo e tagliatelo a pezzetti e allo stesso modo fate con il coniglio.

20160411_175519

     20160411_175622

Tagliate a tocchetti la polpa di maiale e a tocchetti le salsicce dopo averle spellate. Aggiungete un po’ di olio nella padella utilizzata precedentemente, unite il resto della cipolla tritata e gli spicchi di aglio rimasti lasciandoli incamiciati.

20160411_180010

Appena la cipolla comincia a colorire aggiungete tutti i tipi di carne e lasciatela rosolare bene su tutti i lati.

20160411_180442

Nel frattempo che la carne rosola pulite i peperoni e tagliateli a tocchetti e alla stesso modo fate con i fagiolini.

20160411_175609

      20160411_180648

Una volta che la carne sarà ben rosolata su tutti i lati aggiungete a seguire tutte le verdure: I pomodori, fagiolini, piselli e peperoni.

20160411_180843

Mescolate bene il tutto, aggiungete il brodo caldo sino a due dita dal bordo e fate cuocere per circa una ventina di minuti a fuoco medio-basso. Trascorsi 15 minuti salate leggermente con il sale grosso.

20160411_182049

Mentre la preparazione sta cuocendo sciogliete lo zafferano in un bicchiere di brodo caldo. Trascorso il tempo di cottura, il brodo si sarà ormai asciugato, abbassate la fiamma, eliminate gli spicchi di aglio e aggiungete la paprika,

20160411_184912

mescolate bene il tutto, e continuate aggiungendo i molluschi rosolati in precedenza e il bicchiere di brodo con lo zafferano sciolto.

20160411_194000

Mescolate nuovamente, e a questo punto aggiungete il riso spargendolo con le mani il più uniformemente in modo da ottenere la cottura più uniforme possibile in quanto il riso non andrà mai girato.

20160411_194200

Ricoprite con il brodo caldo e a fuoco medio-alto per una decina di minuti, Trascorso il tempo, abbassate la fiamma e cuocete per altri 10 minuti a fuoco basso aggiungendo se necessario un po’ di brodo caldo. Nel frattempo che la cottura del riso giunge al termine, tritate finemente il prezzemolo, lo spicchio di aglio rimasto e un po’ di buccia di limone (Solo la parte gialla). Quando manca un minuto al termine della cottura aggiungete i frutti di mare lasciandone alcuni intatti per la decorazione e cospargete con il trito di prezzemolo aglio e limone.

20160411_195703

Spegnete il fuoco, decorate con il limone tagliato e con i gamberoni e le cozze tenute da parte.

20160411_201103Portate in tavola direttamente nella pentola e consumatela accompagnandola con della buona  Sangria fresca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *