Le triglie alla livornese, sono un secondo piatto a base di pesce tipico (come si evince dal nome) della città toscana di Livorno. Un piatto molto semplice e gustoso che una volta terminato non si può evitare di pulire il piatto con una grande “Scarpetta”. La triglia è un piccolo pesce dalla carne bianca e molto gustosa ma purtroppo anche pieno di fastidiose spine, per questo motivo ho risparmiato ai miei commensali la fatica di cercarle, quindo le ho sfilettate dopo averle squamate ed eviscerate. Se non avete voglia o non vi sentite in grado di farlo, chiedete al vostro pescivendolo di fiducia.

Ingredienti per 4 persone:

1 kg di triglie freschissime, 600 gr di passata di pomodoro, 2 spicchi di aglio, 1 peperoncino (facoltativo), un grosso ciuffo di prezzemolo, farina q.b., olio extravergine di oliva q.b., sale q.b., pepe q.b, olio di semi per friggere q.b.

Preparazione:

Cominciate con il pulire bene le triglie. Squamatele ed evisceratele, sciacquatele bene sotto l’acqua corrente dopo di che con l’aiuto di un coltello ben affilato, ricavatene i filetti, facendo molta attenzione visto che è un pesce dalla carne molto delicata.

Scaldate l’olio di semi in una padella o in una friggitrice, infarinate delicatamente i filetti, scuoteteli per eliminare la farina in eccesso

dopo di che quando l’olio sarà sufficientemente caldo friggete le triglie. Appena pronte scolatele ed adagiatele su un piatto rivestito di carta assorbente.

Sciacquate sotto l’acqua corrente il prezzemolo, asciugatelo delicatamente tamponandolo con della carta da cucina dopo di che eliminate le foglie dagli steli e tritate il prezzemolo finemente.

     mettetelo in una ciotola pronto per l’utilizzo.

Tenete da parte le triglie e scaldate in un tegame l’olio e quando ben caldo fate rosolare gli spicchi di aglio mondati e il peperoncino.

Appena l’aglio comincia a colorire, aggiungete la passata di pomodoro

mescolare e lasciate cuocere per 5 minuti a fuoco moderato, dopo di che salate, pepate, mescolate e continuate la cottura per ulteriori 15 minuti, mescolando di tanto in tanto. Appena pronto, aggiungete al sugo delicatamente i filetti di triglia tenuti da parte, facendo attenzione a non romperli.

Coprite bene i filetti con il sugo e continuate a cuocere per 10 minuti. A metà cottura aggiungete una generosa manciata di prezzemolo tritato,

di tanto in tanto fate ruotare il tegame per mescolare la preparazione, cercate di non utilizzare mestoli in modo da evitare la rottura dei filetti di triglia. A cottura ultimata, impiattate i filetti adagiandoli su un piatto di portata, condite con il sugo e decorate con un po’ di prezzemolo tritato.

A piacere potete servirli magari accompagnandoli con delle fette di pane casareccio bruschettate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *