Prepariamo oggi un tipico piatto emiliano. Un piatto di estrema semplicità nella preparazione ma decisamente completo e gustoso. La gramigna è un formato di pasta tipicamente emiliano, corto, bucato e dalla caratteristica forma di ricciolo. La gramigna si accompagna bene a tutti i sughi di di carne della tradizione emiliana soprattutto quelli a  base di salsiccia e naturalmente al famoso ragù  alla Bolognese.

Ingredienti per 4 persone:

320 gr di pasta corta tipo gramigna, 150 gr di salsiccia, 200 ml di panna fresca, 1 cipolla, 1/2 bicchiere di vino bianco secco, olio extravergine q.b., un rametto di rosmarino, sale q.b.,pepe q.b.

Preparazione:

Portate a ebollizione una pentola con abbonante acqua salata. Nel frattempo, spellate e sgranate la salsiccia.

 

 

Mondate e tritate finemente la cipolla.

20170205_123907

   

Lavare il rosmarino, asciugarlo delicatamente con della carta da cucina, togliere le foglie e tritarle finemente.

Scaldate un giro di olio extravergine in una padella  e quando ben caldo fate rosolare bene la cipolla con un pizzico di sale.

 

 

    Appena la cipolla diventa trasparente e comincia a colorire aggiungete la salsiccia sgranata  e

 

    il rosmarino tritato.

 

      A fiamma vivace fare rosolare e con l’aiuto di un cucchiaio di legno sbriciolate il più possibile la salsiccia. Lasciate rosolare e quando la salsiccia avrà cambiato colore, sfumate con il vino bianco e

fatelo evaporare completamente. A questo punto l’acqua avrà già raggiunto il bollore, buttate nell’acqua la pasta, salate e portate a cottura. Quando il vino sarà completamente asciugato, aggiungete la panna fresca.

 

 

      salate leggermente (non esagerate con il sale, la salsiccia è già sapida di suo) e pepate.

Abbassate la fiamma e lasciate cuocere alcuni minuti in modo da far legare bene il sugo. Scolate la pasta ormai al dente lasciandola un po’ umida, direttamente nel condimento

 

 

Alzate la fiamma e saltate la pasta in modo da farla amalgamare bene al condimento. Se vedete che è troppo asciutto, aggiungete un po’ di acqua di cottura. Un giro di pepe macinato fresco,

un ultimo salto e potete impiattare, guarnite con una macinata di pepe e un ciuffo di rosmarino.

 Servire ben caldo.

Lascia un commento