Un secondo piatto a base di pesce di facile preparazione ma dal profumo e dal gusto delicato che lascerà a soddisfatto il palato dei vostri commensali.

Ingredienti per 4 persone:

2 branzini di circa 400 gr l’uno, 2 patate di medie dimensioni, olio extravergine q.b., 2 limoni, zenzero fresco q.b., timo fresco q.b., sale q.b., pepe q.b.

Preparazione:

Mettete sul fuoco una pentola con dell’acqua salata e portatela a bollore. Nel frattempo pulite i branzini eliminando le squame e le interiora,

     

Sciacquate bene sotto l’acqua corrente i pesci puliti, adagiateli su un tagliere e sfilettateli ricavandone 4 filetti. (Se non ve la sentite di fare questa operazione, potete farlo fare al vostro pescivendolo di fiducia). Sbucciate le patate e dopo averle sciacquate sotto l’acqua fredda, tagliatele a fettine piuttosto sottili.

     

Appena l’acqua messa sul fuoco comincia a bollire tuffate le patate affettate e

fatele cuocere per cinque minuti dopo la ripresa del bollore. Scolatele e adagiatele su un foglio di carta assorbente.

Stendete un foglio di carta stagnola per ogni filetto di pesce, adagiatevi al centro le patate e sopra di esse il filetto di branzino.

Eliminate la buccia da un pezzo di zenzero,

tagliatelo a fettine molto fini, tritatelo e aggiungetelo al filetto di branzino. Aggiungete anche la buccia di limone tagliata a julienne e 2 rametti di timo fresco.

Salate, pepate e irrorate con un filo di olio extravergine. Chiudete bene i cartocci e fate cuocere nel forno caldo a 200° per circa 15 minuti. Dopo di che lasciateli riposare sigillati per una decina di minuti dopo di che servite singolarmente nei cartocci aperti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *