Prepariamo oggi un primo piatto molto gustoso, semplice da realizzare  e soprattutto poco calorico. Un piatto tipico della cucina romanesca del periodo invernale quando i carciofi si trovano freschi e molto saporiti. Per dare una spinta in più al piatto potete aggiungere in fase di preparazione del guanciale. Ma vediamo insieme la preparazione

Ingredienti per 4 persone:

320 gr di pasta corta tipo penne, 4/5 carciofi, 1/2 cipolla, 1 spicchio di aglio, olio extravergine q.b., 2 rametti di menta fresca, 40 gr di pecorino romano, sale q.b., pepe q.b., il succo di un limone.

Preparazione:

Cominciate con il pulire i carciofi. Per la pulizia vi consiglio di utilizzar un paio di guanti in lattice per evitare che le mani vi diventino nere. Riempite una ciotola di acqua e versatevi dentro il succo del limone in modo che una volta puliti i carciofi non si ossidano e rimangono belli chiari.

Pulite i carciofi togliendo le foglie dure più esterne

     Tagliare le punte, dopo di che eliminate il gambo e tagliateli a metà, eliminate il fieno interno (se presente) e tagliarli nuovamente a metà. Mettete i carciofi tagliati nella ciotola con l’acqua acidulata.

Mondate al cipolla e tritatela.

Mondate lo spicchio di aglio, dopo di che mettete a scaldare un po’ di olio in un tegame e fate rosolare entrambi a fuoco vivace.

Appena la cipolla comincia a diventare lucida aggiungete i carciofi e lasciateli insaporire bene a fuoco vivace sempre mescolando.

Salate, pepate e lasciate cuocere il tutto a fuoco moderato con il tegame coperto per circa 15 minuti mescolando di tanto in tanto., se dovesse seccare troppo durante la cottura aggiungete un po’ di brodo vegetale se lo avete altrimenti un po’ di acqua calda andrà bene ugualmente. Nel frattempo mettete sul fuoco una pentola di acqua che servirà per cuocere la pasta. Trascorso il tempo di cottura i carciofi risulteranno morbidi, eliminate l’aglio, aggiungete le foglie di menta spezzettate con le mani e tenete in caldo, Se non gradite il sapore della mente la potete sostituire con del prezzemolo tritato.

Lessate la pasta in abbondate acqua salata e quando al dente, scolatela lasciandola un po’ umida direttamente nel condimento.

Fate saltare alcuni istanti a fuoco vivace, insaporite con un po’ di olio a filo e a seguire il pecorino romano grattugiato.

     

Saltate il tutto per amalgamare i sapori ed esaltarne il gusto, a seguire

impiattate, decorate con delle foglioline di menta tritata e alcune intere, servite ben caldo, sarà sicuramente un successo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *