Presentiamo oggi un primo piatto, di facilissima e veloce esecuzione, una gustosa variante  ad uno dei più famosi classici piatti della cucina tradizionale italiana “la Carbonara con asparagi”.

Ingredienti per 4 persone:

320 ge di pasta lunga tipo spaghetti, 500 gr di asparagi, 4 uova intere, 1 tuorlo, 90 gr di guanciale, pepe q.b., 60 gr di pecorino romano, 40 gr di parmigiano reggiano, sale q.b.

Preparazione:

Pulite gli asparagi, eliminate la parte finale che rimarrà legnosa e fateli cuocere in acqua bollente per 5 minuti da quando l’acqua riprende il bollore.

Trascorso il tempo, fateli raffreddare in una ciotola con acqua e ghiaccio in modo da non fargli perdere il colore.

Scolateli, staccate i turioni (le punte) e lasciateli interi e tagliate a piccoli tocchetti i gambi. In una ampia padella fate rosolare il guanciale in modo che si spurghi del suo grasso e non appena diventa trasparente toglietelo dal fuoco e mettete da parte.

 

 

     

Fate insaporire nella stessa padella gli asparagi precedentemente tagliati.

Lasciateli  cuocere per un paio di minuti dopo di che appena saranno diventati teneri, aggiungete nuovamente il guanciale, mescolate, spegnete il fuoco e tenete da parte.

 

 

     Portate a bollore una pentola di acqua e quando raggiunge il bollore calate la pasta e salate.

20140628_193845

Nel frattempo che la pasta cuoce, rompete le uova in una ciotola capiente e aggiungete un pizzico di sale e del pepe nero macinato.

Sbattete le uova energicamente con una forchetta sino a quando saranno ben gonfie.

Grattugiate il pecorino  e il parmigiano e

aggiungeteli alle uova appena sbattute.

 

Mescolate bene il composto sino ad ottenere una crema omogenea.

Appena la pasta sarà al dente, rimettete la padella con il guanciale sul fuoco e scolate la pasta direttamente nel condimento.

Saltate la pasta per farla insaporire bene con il guanciale, aggiungete un po’ di acqua di cottura e continuate a mantecare sino a che la pasta con l’amido rilasciato dall’acqua di cottura si forma una cremina. Spegente il fuoco. A questo punto potete aggiungere le uova sbattute (Le uova sbattute non devono essere unite alla pasta sul fuoco altrimenti si otterrebbe la cottura delle uova quindi un effetto “frittata”).

Muovete la padella con movimento rotatorio e altalenante e contemporaneamente mescolate con un forchettone in modo da far aderire la crema di uova uniformemente a tutta la pasta e rendere il tutto  cremoso e ben amalgamato. A questo punto potete impiattare e decorare il piatto con turioni tenuti da parte, e una generosa macinata di pepe fresco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *