La creme brulèe è un dolce molto famoso in tutto il mondo, molto amata per la ricchezza del suo sapore. Il nome significa letteralmente “Crema Bruciata” derivato dalla crosticina caramellata che si ottiene con il calore di una fiamma sulla superficie. Le origini di questo dolce sono molto antiche, ne sono state rinvenute tracce in alcuni ricettari francesi risalenti al lontano 1691, ma sembra che la vera paternità sia Inglese e il nome sia “Burnt cream”. Addirittura in Inghilterra questo dolce è legato alla tradizione del Trinity College che fin dalla fine del 1800 usa imprimere sulla superficie caramellata lo stemma della scuola. Alcuni dicono anche che sia di origine spagnola per le similitudini con la crema catalana, ma gli spagnoli negano ogni affinità. La differenza tra le due creme sta nel tipo di preparazione infatti mentre la crema catalana viene preparata sul fornello, la crème brûlée invece viene fatta cuocere nel forno a bagnomaria.

Ingredienti per 4-6 persone:

8 tuorli, 80 gr di zucchero, 250 ml di panna fresca, 200 ml di latte intero, 1 baccello di vaniglia, zucchero di canna q.b..

Preparazione:

Sbattete energicamente i tuorli con lo zucchero sino a renderli belli spumosi.

20140821_155208

Versate in un pentolino la panna, il latte e i semi del baccello di vaniglia, mettete sul fuoco e portate ad ebollizione.

20140821_160615

Una volta raggiunto il bollore, unite il composto ai tuorli sbattuti filtrandolo attraverso un colino.

20140821_160715

Amalgamate bene il tutto sino a renderlo omogeneo e versatelo in stampini mono porzione cercando di lasciare almeno 1 cm dal bordo. Disponeteli in una teglia, versando poi acqua fino all’altezza della crema nelle ciotole.

20140821_161241

Infornate poi nel forno caldo a 170° per circa un’ora. Trascorso il tempo sfornatele e lasciatele raffreddare.

20140821_172539

Una volta intiepidite coprite le ciotoline con la pellicola e tenetele nel frigorifero almeno 3 ore. Prima di servire spolverizzate la superficie della crema con lo zucchero di canna

20140821_210108

e fatelo “bruciare” utilizzando l’apposito cannello tipico oppure sotto il grill del forno.

20140821_210135

 20140821_210323

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *